Fregola elettorale

Il pifferaio di Hamelin (pardon, di Arcore) quando annusa l’aria che veicola afrore di elezioni, si attiva con rinnovata determinazione e chiama a raccolta i migliori aruspici del mercato sondaggista, dal principe  Renato Mannheimer ad altri che occupano posizioni meno rilevanti in questo ambito di mercato che si occupa di prevedere futuri accadimenti (non sempre centrati).

Stavolta, in vista delle elezioni europee, il Silvio ha pensato bene di contenere le spese ed in luogo  di Renato M. ha preferito ricorrere alla gratuita consulenza di Dudù. Oltretutto, di certo, più fedele di altri interessati farfalloni che svolazzano attorno all’indiscusso plenipotenziario di Forza Italia.

E per far convergere sul partito, che  forza e smalto sembra aver perso (fortunatamente) dall’epoca della sua iniziale comparsa sul “mercato” elettorale, un valore aggiunto di 2.500.000 di voti, ha strizzato l’occhio (invero un po’ spento, da quasi ottuagenario) ai detentori di cani e gatti, ai quali ultimi, dice lui, vorrebbe trovare “un papà e una mamma”; anche se poi, si affretta a limitare il suo novello impegno animalista per ….soli “150.000 cani e gatti abbandonati in giro per l’Italia nei canili”. Per vero, mi sorprende apprendere che nei canili del Bel Paese si ospitino anche….gatti…Magia dell’uomo, che fa convivere cani e gatti nella stessa struttura!  Del resto, non è stato lui stesso ad asserire recentemente che di magico c’è soltanto lui (a proposito di presunti cerchi, tesi attorno alla sua persona,  di cui avrebbe fatto cenno e conio la maligna  stampa comunista) ?

In questa nuova iniziativa di marketing elettorale si è subito calata con interessata determinazione la rossa  Michela Vittoria Brambilla che da ex Ministro del Turismo si propone  ??? per un ministero delle Pari Opportunità per Cani e Gatti ( e perché no, anche per i  pesci di cui faceva commercio in passato)?

Nella mia vita ho conosciuto molti pseudo animalisti e sempre ho provato nei loro confronti un irrefrenabile disgusto. E la stessa sensazione la provo ora nei confronti del Berlusca che si veste di peli per arraffare qualche sparuto consenso elettorale da quegli idioti (penso pochi)  che crederanno alla sua novellata sensibilità animalista (di cui non sentiremmo più parlare dopo il 25 maggio p.v.).

Al pifferaio chiedo:

-         Quali misure legislative di tutela degli animali hai adottato nel ventennio?  Una sola: la L. 20 luglio 2004 n. 189;

-         Invece, quante leggi ad personam ti sei confezionato a misura dei tuoi personali interessi)? Un fitto copioso elenco;

-         Non ti vergogni a candidare in Veneto il presidente degli sparatori veneti Sergio Berlato?  Come concili il tuo interessato “amore” per cani e gatti con chi per diletto spegne altre vite?

Berlusca, da me e dagli animalisti  (veri) che conosco,  tu non beccherai un sol voto.

…..Ed invito chiunque a diffidare delle false griffe… che inflazioneranno il mercato preelettorale europeo.

Adriano Pellegrini

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Joomla templates by Joomlashine