Animali e caldo

 

 

E' arrivato il grande caldo, e come ogni estate è bene seguire delle semplici regole per non far soffrire il nostro animale. Gli animali soffrono molto più il caldo di noi, in particolare, i cuccioli.

Il pericolo maggiore nel quale può incorrere un animale a causa del caldo è il colpo di calore.

Le cronache sono piene di incoscienti che lasciano per ore i propri animali in macchina, spesso con conseguenze drammatiche. Quando la temperatura è troppo elevata l'animale non riesce più a termoregolarsi e può andare incontro a svenimenti ed in poco tempo anche alla morte.


Se devi lasciare il cane in macchina (per poco tempo):

  1. ricorda di utilizzare le tendine parasole per i finestrini;
  2. parcheggia sempre all’ombra, ma tieni anche presente che “il sole gira”. L’ombra potrebbe spostarsi nel giro di pochi minuti lasciando la vettura esposta al sole;
  3. se fa molto caldo, abbassa sempre almeno un paio di finestrini, per garantire un minimo di riciclo dell’aria; bastano pochi minuti perché un cane cominci a dare segni di sofferenza, specie se è un cane a muso corto, se è sovrappeso o se è in età avanzata.

 

Cosa fare se vedi un cane sofferente in auto:

avverti immediatamente le autorità (puoi chiamare direttamente il 115, il 112, 113 o le nostre guardie zoofile 348 2520961), cerca il padrone nei dintorni. Ricorda che basta poco tempo perché il cane muoia.


Il colpo di calore non si verifica soltanto lasciando il cane in macchina; ecco alcuni piccoli 
accorgimenti per evitarlo:

  1. evitare di far fare esercizio fisico al cane se la temperatura esterna è troppo alta;
  2. non lasciare MAI il cane da solo dentro caldi garage, stanze, autovetture, recinti non adeguatamente ombreggiati e forniti di acqua potabile fresca;
  3. se doveste lasciare il cane da solo in un ambiente che temete possa surriscaldarsi, lasciategli a disposizione una tinozza d’acqua in cui possa eventualmente entrare per rinfrescarsi (attenzione ai cuccioli troppo piccoli perché potrebbero annegare);
  4. in qualsiasi situazione, anche per strada (specialmente i cani a muso molto corto possono cadere vittime di colpi di calore per una semplice passeggiata), se il cane comincia a dare segni di sofferenza bagnategli il collo ed il ventre e, se è il caso, anche tutto il mantello. Non utilizzate però acqua gelida, lo shock termico potrebbe avere effetti peggiori. L'ideale sono degli impacchi con asciugamani bagnati;
  5. d’estate, gli animali devono avere SEMPRE acqua fresca (non gelida) a disposizione. Cambiate l’acqua nelle ciotole ogni volta che si riscalda.


La toelettatura:

alcuni cani possono essere toelettati; vi raccomandiamo di non rasarli fino alla pelle perché la pelliccia ha innanzitutto una funzione isolante ed inoltre la pelle del cane è molto delicata, ed esposta al sole, può scottarsi.


I pasti:

può capitare che con il caldo i nostri amici mangino meno, in questa stagione è meglio preferire i cibi umidi (o bagnati con acqua).


Giardinaggio:

durante il gran caldo, alcuni animali, in particolare i cani, apprezzano le attività di “giardinaggio”. Non inteso nel senso umano del termine, ovviamente. Per trovare refrigerio può capitare che i cani scavino buche nel terreno per raggiungere la terra fresca. Per evitare di trovarvi il giardino ridotto ad un campo di battaglia..., assicuratevi che il vostro amico abbia acqua fresca sempre disponibile ed un posto fresco dove ripararsi.

 

 

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Joomla templates by Joomlashine